Archivi tag: diario

Branco Waingunga – giornale delle VdB 2012

Domenica 24 giugno 2012 (a cura dei Tassi Pezzati)

Oggi la giornata è stata molto faticosa per arrivare nel posto in cui dormiremo, ovvero il Santuario Madonna della Brughiera (Trivero – BI).

Per giungerci abbiano preso il treno e 2 pullman.

Scesi dal pullman abbiamo fatto un lungo tratto a piedi  in salita. Fortunatamente Bagheera con la sua auto ci ha aiutato a portare i nostri zainoni. Arrivati alla casa abbiamo pranzato (alleluia!!!!!!!)

Dopo mangiato abbiamo esplorato  il bosco e incontrato robin hood e little john: siamo nella foresta di Sherwood!

Robin e john ci hanno messo alla prova e ora siamo nella loro banda contro il principe Giovanni.

Presi gli impegni al consiglio della rupe siamo andati  a messa al santuario dove abbiamo incontrato un prete eccezionale e comico .

Tornati a Nottingham abbiamo costruito gi stemmi delle nostre casate: cigno nero, volpe fulva, falco grigio e tasso pezzato e ora ci aspetta la cena evviva!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Dopo la cena abbiamo eseguito i servizi. In seguito abbiamo indossato i costumi adatti all’epoca (anno 1250, Inghilterra). C’erano: dame, arcieri, cavalieri e contadini.

Nel cerchio serale ogni casata si è presentata con giochi e balli, tra cui limbo e freccette. Ci siamo divertiti molto e tanto!!!!!

Poi siamo andati a letto e Akela ci ha raccontato una storia buffa.

Lunedì 25 giugno (a cura dei Cigni Neri)

Il giorno dopo è stato il compleanno di Giorgio e ci siamo svegliati con una graziosa canzone di buon compleanno per il festeggiato. Dopo siamo andati a fare colazione in refettorio. Abbiamo conosciuto Fra Tac e lo sceriffo di Nottingham (crudelissimo) e abbiamo giocato a 1-2-3 tasse (1-2-3 stella)

In seguito abbiamo scelto fra le seguenti botteghe (specialità): mani abili, artigiani, massai e attori. Infine abbiamo pranzato con ottimo risotto alla zafferano.

Nel pomeriggio abbiamo tinto le magliette di verde (che poi si è rivelato azzurro) e arancione. Abbiamo ottenuto un risultato magnifico!

Mentre aspettavamo che le maglie si tingessero, abbiamo costruito dei portamonete con la iuta (stoffa antica e preziosissima). Abbiamo inserito 20 corone a testa, monete medievali, ovvero tappi di bottiglie.

In seguito abbiamo tolto le magliette dalla tinta e le abbiamo stese al sole. Successivamente, per merenda, abbiamo mangiato le torte di compleanno di Giorgio.

Dopo un poco le sorelline sono andate a fare la doccia, dopo ci sono andati anche i fratellini.

Lo sceriffo di Nottingham ha poi fatto ispezione alle camere e ha fatto pagare una corona anche a chi era ben in ordine.

Infine siamo andati a cenare con le lasagne

Ieri sera dopo aver cenato i vecchi lupi e i cambusieri hanno preparato una specie di fiera con i giochi d’azzardo. Ad un certo punto è arrivato Robin Hood che ci ha fermato perché spendevamo i soldi a vanvera, dicendoci di trovare la tenda del tesoro del Principe Giovanni.

A questo punto sono incominciati i giochi notturni: si doveva trovare la tenda del principe Giovanni però le guardie (i vecchi lupi) se ci riconoscevano noi dovevamo dargli una moneta

Alla fine tutti hanno trovato il tesoro.

Martedì 26 giugno (a cura delle Volpi Fulve)

Questa mattina come colazione latte, tè e soprattutto pane e nutella.

Poco dopo abbiamo sconfitto Golia come ha fatto Davide.

Più tardi abbiamo fatto le botteghe: i massai hanno preparato due deodoranti.

Nel pomeriggio abbiamo incominciato a fare un torneo: in tutto erano otto. Finiti i giochi, alla casata delle Volpi Fulve hanno dato 90 corone e 5 medaglie.

Dopo il torneo abbiamo fatto una gara al tiro al bersaglio con le fionde. I finalisti sono stati: Irene Blondie, Irene Ciok, Oscar e Marta che ha vinto la gara del tiro al bersaglio.

Prima di cena abbiamo incontrato San Francesco che ci ha invitato a bussare alle porte per chiedere la carità. Alle porte ci hanno del cibo mentre alle finestre ci hanno mandato via a malo modo.

Con quello che avevamo abbiamo cenato e San Francesco ci ha preparato la minestra (buonissima). Poi abbiamo incontrato i suoi amici che erano: il lebbroso, il lupo, l’uccello, il cavaliere e santa Chiara.

Dopo siamo ritornati a casa e su dei cartelloni ci hanno chiesto di scrivere le emozioni che abbiamo provato. Quindi siamo andati a dormire.

Mercoledì 27 giugno (a cura dei Falchi Grigi)

Oggi dopo esserci svegliati abbiamo fatto colazione, poi incontrato il figlio del re Saul (Gionata) che ci ha detto che suo padre voleva uccidere Davide per gelosia e ci ha chiesto di cercarlo e di dargli la notizia.

Dopo averlo trovato siamo partiti per una camminata in montagna: siamo stati tutto il giorno. La camminata è stata molto faticosa ma ce l’abbiamo fatta. Durante la camminata abbiamo incontrato i cani rossi e li abbiamo sconfitti. Abbiamo sentito la fine della storia dove è morto Akela.

Tornati indietro abbiamo fatto merenda. Dopo le sorelline hanno fatto la doccia e anche i fratellini.

In seguito abbiamo avuto del tempo libero e abbiamo cenato con gnocchi alla romana e scaloppine alla salvia (Silvia).

Dopo cena abbiamo danzato balli popolari in cerchio, ma alcuni fratellini non erano capaci.

Infine abbiamo ballato la preda della specialità di Ester, al ritmo della canzone Tacatà.

Giovedì 28 giugno (a cura dei Tassi Pezzati)

Oggi abbiamo pranzato al Santuario e siamo andati a visitare il paese di Trivero.

In seguito siamo andati in piscina.

CIAK 7

È iniziato un nuovo giorno qui a Hollywood con le riprese del film! Le scene di Federica e Alessandro sono state terminate, ora mancano solo Marta e Simone.
Subito dopo pranzo i capi squadriglia ci hanno fatto divertire e pensare con degli stand, quello di Alessandro ci aiutava a riflettere sull’importanza dello scoutismo mentre Marta ci ha fatto decorare delle shopper con in simbolo Agesci, anche con Federica abbiamo dipinto, ma questa volta delle magliette. Simone invece ha tenuto uno stand sui giochi di luce con le ombre cinesi.

Il reparto Mizar è pronto per una nuova avventura: il raid di reparto!
Penelope Dalton e il colonnello Marshall sono in lotta per la conquista della terra di Hollywood! Divisi per squadriglie ci hanno arruolati nel loro esercito: Volpi e Leoni con Penelope, Rinoceronti e Linci insieme al colonnello. Siamo arrivati alle cascate dove ci siamo accampati in posizioni diverse; abbiamo preso la legna che ci sarebbe servita poi per il Grande Gioco, alcuni hanno steso i teloni dove avremmo dormito mentre altri hanno cucinato.
Scende la sera e inizia ufficialmente la battaglia, le squadre devono cercare di rubare i trattati delle varie zone di Hollywood alle squadre avversarie. Dopo diversi scontri è in vantaggio l’esercito del colonnello Marshall; alle 23.30 il resoconto della prima fase di gioco sono stati otto trattati al colonnello e due a Penelope. Il vero gioco inizia adesso, la sfida più difficile è riuscire a tenere il fuoco accesso per tutta la notte organizzandosi con dei turni. È stato faticoso ma alla fine tutti e due gli eserciti sono riusciti a tenere vivo il proprio fuoco.

Se volete sapere come la battaglia va a finire potete leggerlo nel nostro prossimo “CIAK”!

A domenica,
la squadriglia Volpi.

CIAK 6

Ciao a tutti, vi scriviamo a nome di tutta la Sq. Rinoceronti per raccontarvi, oltre alla giornata di oggi, il nostro fantastico “Raid” di Sq.

RAID
La mattina della partenza ci siamo svegliati alle 08:00, abbiamo fatto colazione, una catechesi alle ore 0:00 ci siamo avviati con l’obbiettivo di raggiungere il rifugio Stellina. La strada inizialmente era asfaltata, popolata e abitata da tanti signori anziani molto simpatici. Però dopo avere percorso circa 15 minuti di strada abbiamo dovuto affrontare un sentiero in salita, stretto, tortuoso e stancante così dopo circa 1 ora e 30 minuti ci siamo permessi una sosta di relax che poi si è trasformata bella nostra meta finale.
Il posto era caratterizzato da una cascata con ai suoi piedi il letto di un fiume pieno di massi piccoli e grandi e pozze d acqua in cui Tommaso e Alessandro C. hanno fatto il bagno.

La giornata era molto afosa e lo scorrimento del tempo era molto lento anche se ci stavamo divertendo molto, abbiamo pranzato insieme alle 12:00 inseguito abbiamo giocato a carte mentre Tommaso era impegnato a creare il disegno richiesto dai capi. Alle 15:30 abbiamo fatto merenda con prugne infuse con la cioccolata.
Alle ore 19:00 abbiamo cenato per poi accendere il fuoco di bivacco e alle ore 21:30 andare a dormire. Svegliati alle ore 08:00 poi abbiamo fatto colazione per infine partire alle ore 10:30.
Siamo arrivati al campo verso le ore 11:30 entusiasti e gioiosi della fantastica esperienza vissuta!

13 luglio.
La mattina ci siamo svegliati alle 8.15, dopo una rinvigorente colazione abbiamo cominciato le riprese del nostro film accompagnati da una leggera pioggerellina.
Dopo avere assistito ad una originale catechesi abbiamo dato il via alla gara di cucina che ha visto come giudici lo staff.
Poco dopo improvvisamente come dal nulla è comparsa una fortissima tempesta, ma il male non viene mai da solo infatti alla forte poggia si unirono tantissime e fortissime folate di vento che hanno abbattuto la tenda delle linci che è stata prontamente rimessa in piedi con il pronto aiuto di tutto il reparto.
Dopo una merenda accompagnata da vari giochi da cerchio il sole è tornato e noi abbiamo avuto tempo per svolgere i nostri incarichi tra cui la stesura di questo blog.

Sq. Rinoceronti

CIAK 4+5

Buona giornata a tutti dalla sq. Leoni! Ora a voi un riassunto delle giornate 11/12 luglio.

11 luglio:
Alla mattina l’ansia pre-partenza si fa sentire; negli occhi di tutti aleggia la sicurezza necessaria per affrontare un raid.
La catechesi della giornata placò gli animi molto riscaldati. Alla fine il momento tanto atteso: la consegna della meta.
Tutte le squadriglie si misero in marcia, cantando e sorridendo.

12 luglio:
Il percorso è stato estenuante, ma alla fine la tanto attesa meta è stata raggiunta dalle sq. Leoni e Volpi; le altre sq., per problemi interni, non sono arrivate.
La sq. Leoni ha superato la meta, inagibile per la notte ed ha raggiunto un bivacco, una casa gratuita attrezzata per passare notti calde davanti a una fumante tazza di caffè.
Il ritorno non è stato meno traumatico dell’andata: la discesa era molto difficile e il terreno sdrucciolevole; non sono mancate le cadute e il nuovo record di Alessandro Milanino di 6 fantastiche cadute, senza però conseguenze, ed infine siamo tutti arrivati sani e salvi al campo, dove ci aspettava un pranzo che digeriremo tra un’annetto circa.

PS: le foto delle partenze per problemi di collegamento non possono essere pubblicate, ma risolveremo al più presto!!!

Sq. Leoni

CIAK 3

Sq. Linci.
Sono passate da pochi minuti le sette e trenta quando, a Hollywood Square compaiono delle figure piegate sotto il peso della forza di gravità che, dopo aver dormito su una qualche pietra piantata nelle lombari, si fa sentire più forte del solito. Lo spettacolo che si presenta allo staff è degno di un film horror: occhiaie tanto pronunciate da calpestare, caviglie fasciate, acciacchi ovunque: e pensare che questo è solo il terzo giorno di campo!

Dopo una colazione veloce, è il momento della catechesi gestita dalle Volpi e condita dalle brillanti riflessioni di Wexsly. La giornata prosegue e, finalmente, nel programma compare del tempo dedicato al gioco. E siccome nel pomeriggio è previsto un bel bagno nel torrente conviene sporcarsi e sudare il più possibile. Le infortunate della giornata, appollaiate su di un’altura, hanno ammirato il reparto mentre si incastrava in grovigli informi durante una pratica violentissima che ci ostiniamo a nascondere dietro l’apparentemente innocuo nome di “palla scout”.
Dopo essersi rotti quelle poche ossa che stava ancora assieme, gli ospiti di Hollywood si riuniscono per lavorare assieme alla creazione del Film (la ciclopica impresa tentata dal reparto).
Passano poche ore e, reduci dal pranzo, gli esplo’ si sono cimentati nel percorso hebert creato e gestito dall’atleta Francesco che, dopo le insistenze del reparto, ha anche lui tentato l’impresa, totalizzando il tempo peggiore. Ha vinto lo sport insomma.

Vengono le quattro, e delle urla atroci giungono dal torrente: il reparto si sta immergendo nelle gelide acque del Chaplin River. Tremanti e con le labbra blu, si sono poi diretti a fare merenda: pane e nutella risolve ogni problema.
Alle cinque e trenta sono tutti in divisa, pronti per il gran varietà religioso. Per motivi che forse è meglio tralasciare, temo non saremo più i benvenuti in quella chiesa.
È tardissimo e tutti mi mettono fretta. Mentre l’acqua viene messa sul fuoco e sento la mia squadriglia fare le prove per gli inviti delle serata, io, Marta, col supporto morale di Azzù, provo a rendere in poche righe le emozione di un’altra giornata di campo. “E’ pronto!” sento in lontananza. Si si, adesso spengo. Per oggi è tutto da Hollywood!

 

CIAK 2

Ieri sera si è conclusa con una bellissima performance delle Linci. Bellissimo e esilarante. Come al solito si sono presentate bene durante il primo cerchio di questo campo con scherzi, danze e giochi. Il secondo giorno di campo è iniziato con una catechesi di riflessione sulle scelte: sì o no? E perchè?
Abbiamo cantato a squarcia gola ma per poco; subito dopo c’è stato il consiglio della legge, ognuno ha scelto un articolo della legge su cui migliorare durante tutto i campo! (La cosa sarà dura :D). Poi abbiamo continuato le costruzioni, tutte “bellissime, stabili e PERFETTE”. No, non è vero, sono tutte diverse e originali rispetto agli altri anni!

Così presto è arrivata l’ora di pranzo per le squadriglie. Finito questo momento ci siamo riposati un po’ per poi incominciare a lavorare sul nostro film.
Alle 6 abbiamo fatto l’alza bandiera per poi cucinare e mangiare ansiosi di partecipare al cerchio di stasera presentato dalla Sq. Rino.

Sq. Volpi